News Cosenza

 
 

 

10 PARTITE, LA PIU' BELLA SALERNITANA COSENZA
Full immersion di Lega pro nell'ultimo fine settimana di agosto. Le prime dieci partite che hanno aperto questa entusiasmante stagione le abbiamo viste tutte e sarà perché era Salernitana Cosenza...   

  Foto: 10 PARTITE, LA PIU' BELLA SALERNITANA COSENZA
Full immersion di Lega pro nell'ultimo fine settimana di agosto. Le prime dieci partite che hanno aperto questa entusiasmante stagione le abbiamo viste tutte e sarà perché era Salernitana Cosenza, sarà che siamo inevitabilmente più coinvolti, quest'ultima partita delle 18 di domenica 31 agosto è stata la più bella, con toni agonistici elevatissimi, ma corretta, al di la di quello che può pensare il tecnico salernitano Menichini. Si sono affrontate due grandi squadre e l'equilibrio che c'era in campo ha reso la partita più interessante. Ne esce sicuramente meglio il Cosenza che ha colto un punto importantissimo per iniziare bene il temuto esordio, mentre a Salerno si sono resi conto che ancora c'è da lavorare per vincere questo campionato. Sul fronte rossoblù  è evidente che sia Meluso che Cappellacci hanno lavorato alla grande presentando una squadra che sa già quello che vuole, ma siamo altrettanto convinti che con l'andar del tempo la squadra migliorerà ancora. Non bisogna dimenticare che ieri mancava il regista Arrigoni, un centravanti come De Angelis e che la difesa era composta (specie nella parte finale) da tre elementi giunti appena qualche giorno fa. Ieri Alessandro e Sassano si sono dovuti dedicare maggiormente alla fase difensiva e non abbiamo potuto vederli giostrare da ali, così come con il 4-4-2 non abbiamo potuto incidere con gli interni di centrocampo che sono l'idea tattica del Capp (ossia Fornito e Sassano). Insomma pur avendo dimostrato di che pasta sono fatti i nostri lupi, hanno ancora ampi margini di miglioramento e se il buon giorno si vede dal mattino....Un'altra bella partita è stata Lupa Roma Lecce. Avevamo scritto che i romani potevano sorprendere e battere la corazzata Lecce è stato un esempio. E a Moscardelli e co. poteva andare anche peggio. I romani corrono e sono spinti dall'entusiasmo della vittoria dello scorso campionato, perciò attenzione a non sottovalutarli. Confermati i pronostici anche sul Barletta che si impone ad un incompleto Messina. Altro big match era Reggina Casertana. I campani per larghi tratti hanno dato la sensazione di poter far propria la gara, ma di non averne la convinzione. Distratti e maldestri hanno così dato spazio ai giovani della Reggina che saranno comunque difficili da battere al Granillo. Il Catanzaro si è sbarazzato con facilità della Juve Stabia. Il dominio è stato pressoché continuo. Pancaro ha ancora da lavorare. Impone la sua classe il Benevento ad Ischia, ma gli isolani sono stati sfortunati, perso il regista Wagner nei primi minuti, hanno lottato alla grande con il trio Ciotola- Ingrettoli-Schetter, ma la difesa di Brini ha tenuto. Risultato scoppiettante a Foggia, ma il Martina è sembrato ancora lontano parente da quella che deve essere una squadra di calcio. In Matera Paganese hanno entusiasmato soprattutto i 5000 tifosi presenti allo stadio. Si è vista una squadra compatta in campo come il Matera, che sa quello che vuole ed una Paganese che è riuscita a pareggiare con un po' di fortuna. Su toni minori le partite tra Aversa e Lamezia e Savoia e Melfi finite entrambe sull'1 a 1.

          IL COSENZA C'E'.
CALDERINI IL VERO BRASILIANO.
BRAVO CAPP.

Grande prova dei lupi a Salerno, il che fa ben sperare per il prosieguo del campionato. Si temeva per l'impatto con la categoria superiore e per il non brillante precampionato, ma...

Foto: IL COSENZA C'E'. 
CALDERINI IL VERO BRASILIANO. 
BRAVO CAPP.
Grande prova dei lupi a Salerno, il che fa ben sperare per il prosieguo del campionato. Si temeva per l'impatto con la categoria superiore e per il non brillante precampionato, ma questa prova ha fatto intendere ai tifosi rossoblù che quest'anno i lupi si faranno rispettare dappertutto e daranno grandi soddisfazioni ai loro sostenitori. Non siamo esagerati, abbiamo intravisto quella grinta necessaria per sopperire al gap tecnico con le squadre di primo livello. Poi, ad essere sinceri, di brasiliani in campo abbiamo visto solo Calderini, grande prova la sua in una posizione (quella di trequartista) che gli permette di sfruttare a pieno tutte le sue qualità tecniche. Sarà difficile toglierlo dagli 11 titolari. Oltre bum bum ci è piaciuto Criaco che anche oggi ha dimostrato tutta la sua ecletticità, giostrando al meglio in mezzo al campo supportato da Corsi. Proprio per essere pignoli qualcosa non è andato sulla fascia sinistra, ma poi Sperotto ha recuperato alla grande, mentre Sassano è rimasto ancora in ombra. Considerando che nell'ultima parte della gara c'erano in campo tre giocatori che non hanno partecipato al ritiro questa squadra non potrà che migliorare e poi ci sono da inserire ancora Arrigoni e De Angelis. Insomma, come scritto qualche giorno fa, Meluso ha lavorato egregiamente anche se con un budget risicato. Aspettavamo Cappellacci ed anche lui ha lavorato indubbiamente bene, stasera non ha sbagliato niente, ottima la scelta del 4-4-2 per sfruttare al meglio le caratteristiche dei giocatori a disposizione: Calderini tra le linee avversarie, Sassano e Alessandro da esterni, Criaco e Corsi che si sono aiutati a vicenda. In attesa che Tedeschi recuperi la forma migliore anche Blondett e Magli si sono ben disimpegnati e poi finalmente possiamo godere di due grandi terzini (anche fisicamente), senza nulla togliere a Zanini e Bertolucci, ma abbiamo visto due giocatori di categoria che non appena entreranno negli schemi della squadra garantiranno tranquillità a tutto il reparto. Non ci siamo dimenticati di Ravaglia che in quanto a fornire tranquillità non è da meno e lo abbiamo visto stasera. Il Capp ha saputo gestire anche l'inferiorità numerica togliendo un generoso Cori ed inserendo Tedeschi, quindi continuando a gestire con otto uomini la fase difensiva, non lasciando spazi agli avversari. Come l'anno scorso abbiamo visto una grande squadra fuori casa, adesso speriamo che ci risparmi il gioco melenso che abbiamo dovuto sopportare l'anno scorso al S. Vito. La Salernitana? Se vuole essere protagonista Menichini deve lavorare ancora molto (anche se a dire il vero di tempo ne ha avuto veramente poco). E' chiaro che la società è forte ed ancora arriveranno altri top player, come dichiarato da Lotito, ma ai granata va dato un gioco perché stasera ne abbiamo visto pochino. I campionati non si vincono con i grandi nomi. Per concludere due parole sull'arbitro. Era da tempo che non giudicavamo il direttore di gara, ma oggi non possiamo che sottolineare la prova negativa di Mainardi: sei ammonizioni ed un'espulsione, tutte a sfavore del Cosenza, ci sono sembrate veramente esagerate per una gara molto corretta (incomprensibile l'ammonizione di Criaco in netto anticipo sulla palla) e se non ci fosse stata l'espulsione ......

FRA POCHE ORE (ore 18:00) SALERNITANA COSENZA.
DA SALERNO, IL COSENZA: MOLTO PIU' CHE UNA NEOPROMOSSA.
Anche a Salerno riconoscono che il Cosenza ha allestito una buona formazione. Dovrebbe essere 4-3-3 per ambedue le squadre. Salernitana...

 Foto: FRA POCHE ORE (ore 18:00) SALERNITANA COSENZA. 
DA SALERNO, IL COSENZA: MOLTO PIU' CHE UNA NEOPROMOSSA. 
Anche a Salerno riconoscono che il Cosenza ha allestito una buona formazione. Dovrebbe essere 4-3-3 per ambedue le squadre. Salernitana senza Calil dall'inizio. Alessandro, Cori e Mosciaro per sognare.

http://www.granatissimi.com/2014/08/ore-1800-stadio-arechi-inizia-cammino-granata-probabili-formazioni-salernitana-cosenza/

 

Classifica Lega Pro 

Risultati 1 Giornata

 

 

 

 

Pagina Facebook di Lupiindiretta.

Aggiornamenti , novità in tempo reale

Foto

STASERA, DURANTE LA PRESENTAZIONE DELLA SQUADRA, IL PRESIDENTE GUARASCIO HA ANNUNCIATO LA RIDUZIONE DEI BIGLIETTI DI CURVA A 10 EURO. UNITI SI VINCE. FORZA LUPI.

Foto

 

COSENZA ESCLUSO DAL RIPESCAGGIO


 

Per il ripescaggio in serie B sono arrivate in Federazione diverse domande. 11 sono state prese in considerazione: Novara, Juve Stabia, Reggina (retrocesse dal campionato cadetto) Vicenza, Como, Lecce, Pisa.....,

 Foto: COSENZA ESCLUSO DAL RIPESCAGGIO
Per il ripescaggio in serie B sono arrivate in Federazione diverse domande. 11 sono state prese in considerazione: Novara, Juve Stabia, Reggina (retrocesse dal campionato cadetto)  Vicenza, Como, Lecce, Pisa, Salernitana, Catanzaro, Gubbio e Benevento, ma dovranno aspettare fino a giovedì 28 agosto per sapere se solo una di loro potrà partecipare al campionato di serie B. Altre tre sono state rigettate: quelle di Cosenza, Matera e Foggia perché, come preannunciato da lupiindiretta, non hanno partecipato al campionato di prima divisione nella scorsa stagione. Sulla decisione del ripescaggio, com’è noto, incombe anche il ricorso presentato al CONI dal Novara contro la Figc. Per tale motivo molti organi di informazione scrivono di un molto probabile rinvio del campionato di Lega pro che proprio venerdì 29 dovrebbe iniziare. Macalli, con la sua solita sicurezza, è invece sicuro che non ci sarà alcun rinvio. È molto probabile infatti che si decida di rinviare solo le partite in cui verranno coinvolte le ripescate. Nel momento in cui una delle 11 società indicate sopra approderà in serie B bisognerà sostituirla nel campionato di Lega Pro ed a catena in serie D. si ripropongono quindi Arzanese, Porto Tolle, Poggibonsi, Correggese, Gavorrano, Akragas, Pergolettese e le nuove Taranto ed Arezzo. Molte di queste ultime non hanno superato i problemi che avevano impedito loro di essere ripescate in prima istanza (vedi disponibilità dello stadio) ed è probabile che vengano bocciate nuovamente a favore di società con requisiti migliori.

FASE FINALE COPPA ITALIA LEGA PRO
Terminata la fase eliminatoria della Coppa Italia Lega Pro è ora possibile conoscere i nomi delle 38 partecipanti alla fase finale. 11 quelle che hanno vinto i gironi di appartenenza: Ascoli, Barletta, Ischia.....

Foto: FASE FINALE COPPA ITALIA LEGA PRO
Terminata la fase eliminatoria della Coppa Italia Lega Pro è ora possibile conoscere i nomi delle 38 partecipanti alla fase finale. 11 quelle che hanno vinto i gironi di appartenenza: Ascoli, Barletta, Ischia, Lumezzane, Lupa Roma, Mantova, Matera, Pavia, Pistoiese, Spal, Torres;  le rimanenti 27 sono quelle che hanno invece partecipato alla Tim Cup: Albinoleffe, Alessandria, Bassano Virtus, Benevento, Casertana, Catanzaro, Como, Cosenza,  Cremonese, FeralpiSalò, Juve Stabia, L’Aquila, Lecce,  Messina, Monza, Pisa, Pontedera, Prato, Renate, Reggina, Salernitana, Santarcangelo, Savona, Sud Tirol, Teramo, Venezia, Vicenza. Da queste squadre, per la fase finale, verranno sorteggiate 12 partecipanti ad un turno interlocutorio per ridurre le partecipanti da 38 a 32. Questo turno si svolgerà con gare ad eliminazione diretta in gara unica in casa della squadra prima sorteggiata. Al turno successivo parteciperanno le 32 squadre con gare di sola andata in casa della squadra prima sorteggiata. Cos’ anche gli ottavi ed i quarti. Semifinali e finale saranno invece disputate con gare di andata e ritorno.

LA SALERNITANA, PROSSIMO AVVERSARIO DEL COSENZA, CONTINUA A RINFORZARSI. Il calcio mercato si avvia alle giornate conclusive e le società di Lega Pro cercano di fare l’affare del secolo con i giocatori che ancora non hanno trovato una sistemazione adeguata alle loro aspettative. E’ il caso della Salernitana che, dopo il caso Somma.....

 

Il sito del Cosenza calcio ha annunciato l'arrivo ufficiale del giovane Sperotto.

La Società Cosenza Calcio comunica di aver tesserato il calciatore Nicolò Sperotto proveniente dal Carpi con la formula del prestito. Sperotto è un terzino sinistro (utilizzato in passato anche nella difesa a tre) nato a Biella il 30 marzo del 1992. Cresciuto nel settore giovanile del Torino nella stagione 2011/2012 si è affermato nella Reggiana collezionando 21 presenze in Prima Divisione. L’anno successivo è approdato al Carpi nella stagione della promozione in Serie B della squadra emiliana nella quale, dopo la prima apparizione, è diventato titolare quasi inamovibile scendendo in campo 29 volte tra campionato e Play Off. Nella stagione successiva Sperotto ha disputato 6 gare in cadetteria meritando anche la convocazione del Commissario Tecnico Massimo Piscedda nella rappresentativa Nazionale Under 21 di Serie B.

Buongiorno da Manolo Mosciaro 

Foto: Buongiorno da MosciaroFoto: Campo d allenamento

Notiziario da Norcia: serata di libertà per i lupi, l'incontro con i nostri beniamini è rinviato a domani, tranne sosprese. Ben due gli appuntamenti con Lupiindiretta dal nostro sito: nel pomeriggio alle ore 15:00 ed in serata alle 20:00.

 

Buongiorno lupi da Norcia

 
ARRIVATI...... ANDIAMO A LAVORARE
 

Come preannunciato quattro giorni fa il Padova è stato escluso dalla Lega Pro per la stagione 2014-15. Gli fa compagnia il Viareggio. In Toscana sono sorpresi ed amareggiati per la decisione della Covisoc e preannunciano ricorso al Tnas e a... Altro...
Foto: Come preannunciato quattro giorni fa il Padova è stato escluso dalla Lega Pro per la stagione 2014-15. Gli fa compagnia il Viareggio. In Toscana sono sorpresi ed amareggiati per la decisione della Covisoc e preannunciano ricorso al Tnas e all’Alta Corte di Giustizia Sportiva. Adesso si apre il capitolo ripescaggi, tre perché va sempre riempito il posto lasciato vuoto dalla Nocerina. 
Come più volte sottolineato dalla nostra testata e confermato anche dal Corriere dello Sport 

http://www.corrieredellosport.it/calcio/lega_pro_serie_d/lega_pro/2014/07/01-367544/Lega+Pro,+Reggina+e+Padova+fuori 

per individuare le sostitute si procederà seguendo il principio dell’alternanza, prima una retrocessa (Arzanese, Porto Tolle, Torres, Rimini, Sorrento ecc), poi Correggese (vincitrice dei play off di Serie D) e Akragas (finalista dei play off di Serie D). 
Intanto il Consiglio Federale ha approvato, dopo l’impiego ai mondiali brasiliani, l’uso del vanishing spray anche il Lega pro. 

Grande colpo della SALERNITANA, arriva l’attaccante esterno classe ’85 DENILSON GABIONETTA (146 pres. In B** – 12 reti nell’ultimo campionato di B con il Crotone).

ADRIANO LOUZADA (attacc. brasiliano ’94 – 0 reti) 12 pres. In B farà ritorno alla squadra amaranto.

ANTONIO GRILLO (centroc. ’91 – 14 pres. In C1) passa dalla PAGANESE alla SALERNITANA. 

CHRISTIAN BUONAIUTO (attac. Classe ’92 – 28 pres. In C1 – 0 reti - ex Padova); GIANLUCA LAPADULA (attac. Classe 90 – 9 pres. In B – 7 reti al Nd Gorica (Slo); ABDELAYE DIAKITE (dif. centrale classe ’90 – ex Crotone) sono giocatori del TERAMO

DANILO COLELLA (dif. classe ’93 ex Monopoli) LEANDRO CAMPAGNA (attac. Classe ’94 – 1 pres. In B – 0 reti ex BARLETTA) sono stati acquisiti dal MELFI.

FABRIZIO BRAMATI (centroc. Classe ’93 – ex Bellaria) è un nuovo giocatore dell’AQUILA.

FILIPPO PERUCCHINI (port. ’91) e LUIGI FALCONE (attac. ’92) passano dal LECCE al Varese.

La LUPA ROMA ha prelevato EMANUELE TESTARDI (attac. ’90) dalla Sampdoria; TOMMASO MAZZEI (dif. ’95) dal Cynthia; ENES HOXHA (centroc. ’95) e MARCO MORAS (attac. ’95) dall’Udinese.
 
Comunicato Stampa Cosenza Calcio del 18.07.2014
La Società Cosenza Calcio comunica di aver ufficializzato l’incarico di Segretario Generale al Sig. Massimo Bandiera. Nato a Siracusa, nel 1973, giornalista pubblicista, dal 2011 iscritto nell’Albo FIGC dei Direttori Sportivi con indirizzo amministrativo, Bandiera ha iniziato la sua esperienza lavorativa in ambito calcistico presso l’ufficio stampa del Viareggio Calcio per poi approdare alla Reggina. Con gli amaranto in Serie A ha trascorso dieci stagioni occupandosi del settore della comunicazione e poi della Segreteria Sportiva. Negli ultimi anni ha ricoperto l’incarico di Segretario Generale dell’Hinterreggio.
L’Ufficio Stampa
 
GHIRELLI, orientamenti completamente diversi sulla composizione dei gironi.
Nei tre Consigli Direttivi riservati al club di Nord, Centro e Sud sono emersi orientamenti completamente diversi tra loro: “Mi hanno raccontato - spiega Ghirelli –... Altro...
Foto: GHIRELLI, orientamenti completamente diversi sulla composizione dei gironi.
Nei tre Consigli Direttivi riservati al club di Nord, Centro e Sud sono emersi orientamenti completamente diversi tra loro: “Mi hanno raccontato - spiega Ghirelli – che dalle varie riunioni alla quali io non ho preso parte, sono venute fuori più richieste. I club del Sud preferiscono mischiare i gironi attraverso un sorteggio proposto dal presidente del Foggia, al centro è gradita una suddivisione verticale ed al nord quella orizzontale, quindi c’è anche una diversa valutazione da parte delle società. Sarà una decisione che spetterà al direttivo che dovrà riunirsi subito dopo il responso dei ripescaggi e fino ad allora non ci sarà nulla di definito e nulle di ufficiale.”.

MASSIMO GOTTI (dif. esterno classe ’86 – 3 pres. In A) proveniente dal grosseto, è un nuovo giocatore del MATERA.

Il LECCE ha comunicato di aver ceduto TOMMASO BELLAZZINI e SIMONE SALES al Venezia

Secondo tuttolegapro il contratto di Maurizio Lanzaro con la Salernitana ammonterebbe a 100.000 euro netti per tre anni. 

Il MESSINA batte quattro colpi: si assicura SASA BJELANOVIC (attac. Classe ’79 – 295 pres in A – 4 reti al Varese nell’ultima stagione); ALEX BENVENGA (terzino classe ’91 – 47 pres. In C1) proveniente dal Forlì, ELIO NIGRO (centro. Classe ’86) proveniente dal Rimini, NICOLAS IZZILLO (attac. Classe ’94 dal Bellaria (3)). 

La JUVE STABIA che si assicura le prestazioni dell’attaccante GUDO GOMEZ (’94) del Sassuolo.
Il Borsino rossoblù: valutazioni in euro dei giocatori del Cosenza Calcio secondo un noto sito specializzato.
Foto: Il Borsino rossoblù: valutazioni in euro dei giocatori del Cosenza Calcio secondo un noto sito specializzato.

 

 
Con l'ufficializzazione di Matteo Zanini i giocatori del Cosenza Calcio contrattualizzati passano a 18.
Foto: Con l'ufficializzazione di Matteo Zanini i giocatori del Cosenza Calcio contrattualizzati passano a 18.

 

 

Pagina Facebook di LupiinDiretta

 

Cosenza, l’arma a doppio taglio: la tranquillità

 capp a foggia Cosenza, larma a doppio taglio: la tranquillità

-di Davide Franceschiello- Quando si guarda una partita le chiavi di lettura

Cosenza, San Vito da serie A aspettando anche il Galà

Cosenza, San Vito da serie A aspettando anche il Galà

 foto Anfrea Rosito

di Davide Franceschiello- Difficile scrivere oggi della partita di calcio tra il Cosenza e l’Aversa. Pur avendo vissuto tante di queste feste quella del Centenario.....

 

curva sud Cosenza Aversa, Criaco come Totti e il sinistro di Mannini: 2 1

foto Andrea Rosito 

E’ stato un pomeriggio straordinario al San Vito, con la gara del Centenario molto emozionante anche dal punto di vista tecnico. Il Cosenza davanti a oltre 15mila spettatori ha battuto l’Aversa Normanna 2-1 con le reti di Criaco al 12′ (discesa irresistibile di Alessandro, cross da destra e sinistro al volo del numero 7 molto simile al capolavoro di Francesco Totti anni fa in Roma-Udinese) e Mannini al 31′( bel filtrante di De Angelis, scontro di Alessandro con il portiere avversario e Mannini lesto ad approfittare del rimpallo e a chiudere sul primo palo con un preciso sinistro). Nel mezzo, al 26′ i campani avevano pareggiato con una bella acrobazia di Orlando. Con questo risultato i Lupi volano a 46 punti, a una sola lunghezza dalla coppia di testa Casertana-Teramo e a + 13 dalla nona. E’ qui la festa.

 

 

 

 

Cosenza, un film già visto

manuel mosciaro Cosenza, un film già visto

- Di Davide Franceschiello -  Il Cosenza raccoglie il suo sesto pareggio casalingo e si becca la contestazione della curva. L’1 a 1 con il Foggia …,

Non tutto è “perso” per il Cosenza

stadio arzanese Non tutto è perso per il Cosenza

-di Davide Franceschiello- Il Cosenza ha perso ancora fuori casa e, per la seconda volta consecutiva, anche giocando male. Intendiamoci, due prestazioni

 

 

Aggiungete un posto a “capotavola”: c’è il Cosenza

de angelis rosito Aggiungete un posto a capotavola: cè il Cosenza

-di Davide Franceschiello- De Angelis serve l’antipasto e Calderini il dolce, il Cosenza torna “capotavola”. In una partita non certo dai contenuti tecnici elevati, i “lupi” dimostrano.............

Cosenza, non restare chiuso qui pensiero…del Capp

capp 2 Cosenza, non restare chiuso qui pensiero...del Capp

-di Davide Franceschiello- Chi ci segue sa che una sconfitta, seppur oggettiva e ripetuta nel breve, non può far cambiare l’idea iniziale sulla squadra rossoblù e sul suo allenatore. Marino ha costruito......

Cosenza, una città nel “pallone”

-di Davide Franceschiello-La città di Cosenza è afflitta da decine di problemi che rendono la vita impossibile a centinaia di famiglie. Alcuni assurgono agli onori della cronaca......

 

Foto

 

 

 

Foto

Quando la notizia è rossoblù ...

 

La diretta è offerta da:

Contatore visite web